via dei marsiLa Via dei Marsi partecipa al premio del Paesaggio 2012-2013 del Consiglio d’Europa. Una iniziativa che si prefigge di pervenire ad uno sviluppo sostenibile fondato su un rapporto equilibrato tra i bisogni sociali, l’attività economica e l’ambiente. Al paesaggio vengono riconosciute importanti funzioni di interesse generale, sul piano culturale, ecologico, ambientale e sociale e il fatto di costituire una risorsa favorevole all’attività economica, e che, se salvaguardato, gestito e pianificato in modo adeguato, può contribuire alla creazione di posti di lavoro.

Il paesaggio, inoltre, – afferma sempre il Consiglio d’Europa - coopera all’elaborazione delle culture locali e rappresenta una componente fondamentale del patrimonio culturale e naturale dell’Europa, contribuendo così al benessere e alla soddisfazione degli esseri umani e al consolidamento dell’identità europea. Esso è in ogni luogo un elemento importante della qualità della vita delle popolazioni: nelle aree urbane e nelle campagne, nei territori degradati, come in quelli di grande qualità, nelle zone considerate eccezionali, come in quelle della vita quotidiana.
Desiderando soddisfare gli auspici delle popolazioni di godere di un paesaggio di qualità e di svolgere un ruolo attivo nella sua trasformazione; persuasi che il paesaggio rappresenta un elemento chiave del benessere individuale e sociale, e che la sua salvaguardia, la sua gestione e la sua pianificazione comportano diritti e responsabilità per ciascun individuo; il Consiglio d’Europa ha istituito questo nuovo strumento dedicato esclusivamente alla salvaguardia, alla gestione e alla pianificazione di tutti i paesaggi europei.
Il progetto La Via dei Marsi, la spina verde marsicana, in cui sono tracciati itinerari ambientali, storici, culturali, religiosi e turistici - pensato ed elaborato da Sergio Rozzi - si propone di promuovere lo sviluppo sociale ed economico di aree interne marsicane mediante la valorizzazione delle potenzialità del territorio; di favorire una struttura unitaria alle diverse azioni locali; di realizzare una infrastruttura ambientale in grado di connettere le diverse rilevanze dislocate sul territorio; promuovere la mobilità sostenibile; proporre una nuova idea di pianificazione territoriale basata sulla salvaguardia e gestione oculata delle risorse naturali, storiche e architettoniche e di abbattere le discontinuità ambientali.

Di seguito una serie di materiali esplicativi del progetto.

Presentazione
Formulario
Scheda tecnica

58x1000 all'Erci Team Onlus

Info & Copyright

© ERCI TEAM ONLUS
Via Luigi Pasteur, 15 - 67051 AVEZZANO (AQ)
Iscr. Anagrafe Unica Onlus 14 Luglio 2004, Prot. N. 26548
Cod. Fisc. 90026930660

Email:info@erciteam.it

Nella Puna andina di Antonio Raimondi

Puja Raimundi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.